3 SETTEMBRE: TRIESTE IS ROCK..IN HUT!

SABATO  3 SETTEMBRE ore 11,00

Garnitzenalm, Pramollo (AUT)

Festa dei Maestri di Baita (2^ edizione estiva) + Trieste is Rock..in Hut

******************************************

DORINA + MIAMI THE GROOVERS LIVE

******************************************

________________

evento su facebook: http://www.facebook.com/event.php?eid=132079863541400
________________

Dalla collaborazione con la tradizionale festa dei maestri di baita giunta alla seconda edizione estiva nasce un giornata di festa, allegria e tanta buona musica a praticamente 2000 metri!

Il tutto presso la baita Garnitzenalm, il tutto sarà ovviamente segnalato con apposite indicazioni.
Se nn sapete arrivare a Pramollo, basta arrivare a Pontebba e poi proseguire per 20 minuti fino la cima del monte dove appunto vi aspetta Passo Pramollo.

La giornata sarà una festa di cibo, bibite e ROCKKKK!!

Inizierà alle 11 presso la Baita e preseguirà fino alle 18 circa.

ed in mezzo per chi vuole una camminata fino la cima del Monte Corona attraverso un percorso più breve di 15 minuti o uno più lungo di 40 minuti.

ENTRATA LIBERA

Per la parte artisti garantisce Trieste is Rock!

ci saranno Dorina con la sua band (FROM TRIESTE)

e i Miami&the Groovers (FROM RIMINI)

******DORINA******

Dorina, nata a Tirana, trapiantata a Trieste, cittadina del mondo.

Dal 1986 festeggia il compleanno assieme ad Alice Cooper e Kitaro.
E’ cresciuta in un ambiente familiare particolarmente stimolante e creativo, composto per lo più da musicisti e gente originale che la inizieranno al pianoforte a soli tre anni. E al Conservatorio. In tutto sono quattordici anni di pianoforte.

La passione per il canto è nata quando ha capito che risultava più convincente cantando che parlando solamente, così ha seguito l’attività musicale di suo padre facendo concerti e serate nella sua città.

Animale notturno e onnivoro, mastica e digerisce tonnellate di musica esplorando e sperimentando senza pregiudizi, con curiosità ed apertura mentale. Talmente tanta che ad un certo punto prende e va in Bulgaria ad imparare il canto tradizionale bulgaro.

Inizialmente i suoi generi erano il pop, il musical e la musica leggera. Ma non la convincevano tanto, così si è data all’heavy metal. E al dark. E al black metal.
E infine al blues. Per qualche anno ha flirtato con alcuni gruppi, ma poi ha promesso fedeltà ad un gruppo stoner con cui ha partorito un demo. Peccato che poi abbia deciso di darla (la voce) alla lirica e di chiedere il divorzio.
Via la lirica. Avanti i Led Zeppelin.

Assieme a un gruppo di amici mette su una band di musicisti pazzi con cui parte in tournée per i locali e le osterie trie- stine proponendo cover per lo più blues e rock.

Nel frattempo si è fatta costruire un’arpa. L’ha chiamata Velvet (per citare i Velvet Underground) ed è bellissima.

Nel 2010 partecipa ad X-Factor e viene eliminata a metà programma. Un’esperienza psichedelica che le apre non solo le porte della percezione (della televisione, più che altro) ma anche quelle della sua carriera da musicista. Tornata in patria, infatti, seleziona i guerrieri della sua band e comincia a lavorare sull’album di debutto in uscita, si spera, ad Ottobre.

Intanto gira l’Italia proponendo repertori schizofrenici di cover riarrangiate da lei e dalla sua ciurma. La sua particolarità risiede nell’organizzare sempre live diversi, mai scontati e pieni di sorprese per chi partecipa. A volte si arma anche di video proiezioni per poter dare al suo pubblico un’esperienza anche visiva di ciò che interpreta.

La sua Musa ispiratrice è la Musica, la sua Maestra la Natura e i suoi compagni fedeli sono i Libri. Ama la Vita in tutte le sue manifestazioni, ed ogni giorno la celebra per rispettarne la sua caducità.

******MIAMI & THE GROOVERS******

La band nasce nel 2000.
La prima line up è formata da: Lorenzo “Miami” Semprini, Roby Vezzelli, Tommy Benzi e Christian Santolini.

Si aggiungeranno l’anno dopo Ivan Barbari e Claudio “Clay” Giani.
La band ha inizialmente un repertorio di sole cover (Springsteen, Creedence, Dylan, Stones, ecc.) ma dal 2001 vengono aggiunte anche canzoni originali.
Nel frattempo l’attività live si intensifica (50 concerti annui) ed iniziano i primi incontri con musicisti americani come Joe D’Urso, Elliott Murphy, Jason Reed, Dirk Hamilton. Viene registrato un “Demo tape” con 3 canzoni inedite e 2 cover (Proud Mary e The great song of indifference).
Nel 2002 entrano a far parte della band Beppe “Rocker” Ardito (inizalmente al basso) e Marco “Boom Boom” Ferri alla batteria.
A metà 2004 inizia la lavorazione al primo album “DIRTY ROADS” che vedrà la luce nell’aprile 2005, in coincidenza con l’ennesimo cambiamento di line up (Gianluca “Spiderman” Fabbri entra al basso e Beppe Ardito passa alla chitarra al posto di Roby Vezzelli).

A Novembre 2004 Lorenzo “Miami” Semprini partecipa al “Light of day Benefit” al mitico Stone Pony di Asbury Park, New Jersey ed ha la possibilità di esibirsi la stessa sera in cui si esibiscono artisti come Bruce Springsteen, Joe Gruscheky, Willie Nile.

Ad aprile 2005 esce l’album “Dirty Roads” con la collaborazione dei fratelli Marino e Sandro Severini dei Gang e di Joe D’Urso che regala alla band l’inedita “Waiting for me”, inoltre è presente anche una cover del brano “Further on up the road” di Bruce Springsteen.
L’album riscuote un buon successo di critica e di pubblico e viene a formarsi un pubblico molto fedele alla band a cui fa riferimento il sito del fans club ufficiale: www.miami-supporters.com .

Il Dirty Roads tour dura circa 2 anni e porta Miami & the Groovers a suonare in ogni angolo d’Italia per circa 120 date (tra cui Big Mama a Roma, Spaziomusica a Pavia, Ravello Festival, Subiaco rockblues festival, Glory Days in Rimini, ecc.) e con musicisti del calibro di: Southside Johnny & the Asbury Jukes, Popa Chubby, Bill Toms, Joel Guzman, Graziano Romani, Gang, Ron Lasalle, Joe Rapolla, Nick Barker.

Nel dicembre 2006 Lorenzo Miami Semprini viene invitato a partecipare quale unico artista italiano al leg italiano del Light of Day Europe esibendosi a Roma con Willie Nile, Jesse Malin e Joe D’Urso.
Nell’estate del 2007 Alessio Raffaelli sostituisce Ivan Barbari alle tastiere.
L’attività live continua incessantemente, ma iniziano nel Novembre 2007 le lavorazioni al secondo album della band.

Il nuovo album “MERRY GO ROUND” contiene 12 canzoni (tra cui la cover di “Night on the town” dei Del Fuegos) con varie collaborazioni di musicisti americani come Joel Guzman, Ron Lasalle, Bill Toms, Phil Brontz, Marc Reinsman, Erin Sax Seymour e il mastering di Bruno Green (Lennoxville, Canada).
Il “Merry go round tour” parte il 15 marzo 2008 a Torino.

Miami & the Groovers amano definirsi “una insalata mista di rock’n’roll”, con la schiettezza, l’umiltà e la passione che contraddistingue chi suona e vive questo tipo di musica.

**************************​**************************​*******

02 DICEMBRE: Light of Day Benefit Tour 2022

Torna a Trieste (per l’undicesima volta) il sound della East Coast americana a favore della ricerca sul Parkinson, SLA e Sclerosi Multipla.Nata ad Asbury Park nel New Jersey, con il nome preso in prestito da una sferzante canzone di Bruce Springsteen (tra gli ideatori dell’iniziativa), questa manifestazione ogni anno vede impegnati artisti della scena rock/folk/blues USA in un tour benefico che a dicembre di ogni anno fa tappa anche in Europa.

Scopri l'evento »