Menu

Hi – ISO: Mostra fotografica “Trieste City Rockers”

Hi - ISO

Sono passati solo otto giorni dalla decisione di partecipare alla mostra collettiva Le Vie delle Foto all’allestimento della stessa con il titolo “Trieste City Rockers” presso la gelateria Pipolo di Viale XX Settembre 11 a Trieste , scegliendo alcuni scatti effettuati durante i live delle rock band triestine, che come fotografi dell’associazione Trieste Is Rock seguiamo da diversi anni.

Il rock, oltre che sentito, va vissuto e va visto dal vivo. La nostra missione è proprio quella di rendere l’idea delle emozioni che si provano sotto palco a saltare e a cantare con le band durante i concerti. Abbiamo iniziato a farlo con foto stampate ed esposte, oltre a pubblicarle quasi in tempo reale sui social network.

Fotografare un concerto è tecnicamente molto impegnativo, luci che fanno impazzire l’esposimetro, soggetti che si muovono in maniera difficilmente prevedibile rendendo difficile la composizione e la messa a fuoco, l’esigenza di mantenersi invisibili per non disturbare gli artisti sul palco ed il pubblico che ha pagato il biglietto per vedere il concerto. Ogni decisione va presa in fretta, la macchina va settata in pochi secondi anche perchè l’unico modo di scattare una bella foto durante un live è lavorare in manuale. Nessun automatismo funziona in queste particolari condizioni.

Specialmente nei piccoli club, dove l’illuminazione è scarsa, occorre utilizzare attrezzatura al top per luminosità di obiettivi e corpi macchina in grado di scattare ad ISO elevati, da quì il nome del nostro gruppo Hi- ISO. Nella lotta con il rumore digitale, con la gamma dinamica che nessun corpo macchina è in grado di registrare correttamente, in ogni caso l’occhio del fotografo è sempre vincente. I fotografi rock imparano ad amare la grana delle foto a 4000 ISO ed oltre, e a sfruttarla a proprio favore.

E quando si ha piena padronanza della propria attrezzatura si riesce a pensare alla foto che si vuole ottenere. E bisogna pensare in fretta e in anticipo, perchè sempre più spesso si hanno a propria disposizione solo le prime tre canzoni per scattare dal pit.  Altre volte si ha la possibilità di fotografare solo da lontano, dalla soundboard. Spesso capita che per ottenere una determinata foto occorre essere molto pazienti, attendere che le luci colpiscano il soggetto nel modo voluto e che quest’ultimo si trovi nella posizione desiderata. Molte volte le foto dell’insieme della band sono quelle più difficili da ottenere.

Per la mostra abbio scelto per es. una foto scattata al music club Round Midnight durante il concerto della Gang Band, una grandissima band di bravissimi giovani musicisti triestini che suona musica funky (ebbene sì, lo amettiamo, ci piace anche il funky, laddove c’è musica che ti fa ballare ed emozionare cerchiamo di esserci). Sette elementi su un palco stretto, per scegliere il momento in cui fare click occorre rischiare di farsi venire i crampi alle gambe accovacciati ad aspettare il momento giusto quando i musicisti non si sovrappongono nella visuale. La foto è stata scattata peraltro a 12.500 ISO, chi conosce il club sa che la penombra è il marchio distintivo del locale.

  • Gang Band - Round Midnight

Altre volte si ha la fortuna di avere un pass All Access e si ha la possibilità di scattare anche dal palco, con la possibilità di inquadrare l’interazione degli artisti con il pubblico. E anche in questo caso, dopo essersi nascosti dietro una cassa o la tenda del teatro, si ha un istante per sbucare e cogliere il momento più intenso. Alla mostra potrete vedere il bellissimo scatto di Marta Barnabà dal palco del Rossetti, durante il concerto della band Canto Libero, Omaggio a Battisti e Mogol, che ha riscosso quest’anno un grandissimo e meritatissimo successo di pubblico.

  • Canto Libero

E spesso gli scatti più intensi si colgono dalla prima fila, dando le spalle al palco. Si sa, i fan della musica metal sono i più scatenati, headbanging, mani alzate a mostrare le corna, crowdsurfing, sono tutte opportunità di scatti che facciano sentire tutto il sudore del Rock. Vedrete una foto di Gus G., chitarrista dei Firewind e di Ozzy Osbourne, in un assolo indiavolato suonato tra il pubblico triestino in visibilio, in un grandissimo scatto di Andrea Metullio al club Naima di Trieste. Eh sì, a Trieste abbiamo anche un pubblico rock particolarmente entusiasta, “pochi ma boni”, che tutta l’Italia del rock ci invidia, grazie al quale sempre più artisti internazionali iniziano a privilegiare Trieste come data da inserire nel proprio tour. E tanti appassionati che si prendono in prima persona il difficile onere di organizzare i concerti in città, tra mille difficoltà logistiche amministrative ed organizzative, pur di vedere i propri idoli suonare a casa nostra.

  • Metal rockers

La scena musicale rock di Trieste per fortuna è più attiva che mai, abbiamo la fortuna di avere scuole di musica che sfornano musicisti di assoluto talento, abbiamo visto crescere gruppi giovani che stanno oramai condividendo il palco con artisti internazionali di grande successo.

Nel nostro piccolo la sezione foto di Trieste is Rock di cui facciamo parte sta cercando di crescere e di raccontare la scena rock di Trieste nel modo migliore. Il grande rapporto di reciproco rispetto e di amicizia oramai sviluppato con i musicisti triestini e la reciproca fiducia instaurata, è per noi un motivo di orgoglio e di incoraggiamento, ed ha fatto in modo che il nostro impegno venga sempre più apprezzato anche dagli artisti internazionali che fanno tappa nella nostra bellissima città.

Ringraziamo lo splendido staff delle Vie delle Foto che ci permesso di allestire la mostra all’ultimo momento, Silvana e Paolo Cherin che ci hanno stampato le foto in pochi giorni e sulla cui qualità di stampa possiamo sempre contare, e tutta la grande famiglia dei rockers triestini che ci fanno divertire sotto i palchi.

La mostra sarà visitabile fino al 30 aprile 2016.

Rokenrol!!! \m/

Hi – ISO  is: Marta Barnabà, Andrea Metullio, Dean Zobec

 

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *